Da uno studio francese pubblicato sulla rivista Plos Pathogens e condotto da un gruppo di studiosi dell’Istituto Cochin di Parigi, dell’Inserm e del CNRS, la celeberrima pillola blu sarebbe in grado di curare la malaria, più precisamente sarebbe in grado di bloccare il ciclo di sviluppo del parassita Plasmodium Falciparum. Come? Rafforzzando i globuli rossi ed evitando la trasmissione della malattia attraverso la zanzara anofele. La scoperta aprirebbe nuovi orizzonti e possibilità su come impedire la sua diffusione tra altre persone.


Tag:, , , , ,