Oggi primo caso italiano di tumore curato con protoni. Si tratta, per la precisione, di una bimba di 9 anni colpita da una rara forma di cordoma (tumore nei punti estremi della colonna vertebrale). La terapia attuata, grazie alla colloborazione tra Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari (APSS) – Ospedale Santa Chiara di Trento è stata a base di protoni, anziché di fotoni, più precisa e meno dannosa per i pazienti, detta anche proton therapy, che consiste, appunto, nel colpire il tumore con fasci di particelle subatomiche (protoni) prodotti da un acceleratore simile, con le debite proporzioni, a quello del Cern di Ginevra.


Tag:, , , , , , ,