Secondo uno studio compiuto dai ricercatori dell’Istituto Superiore della Sanità (Iss), dal pianto del neonato, oltre a fame, coliche si potrebbero denotare il primo campanello d’allarme dell’autismo. A parere degli esperti e dopo l’analisi condotta su circa 50 neonati, tutti con fratelli autistici e dunque considerati da altissimo rischio e  comparato con il pianto invece di neonati privi di tracce di autismo in famiglia, emergerebbe un particolare tipo di pianto diverso di tono e intensità del solito, che sottolineerebbe questo disagio profondo nello stesso nascituro. Ora gli studiosi sono impegnati sulle cause che scatenerebbe questo particolare tipo di pianto e se individuate rappresenterebbero un importantissima scoperta che aprirebbe nuovi orizzonti a diagnosi e  terapie più tempestive rispetti agli standard.


Tag:, , , , , , , ,