Prima italiana per il trapianto del cuore artificiale totale “CardioWest 50 cc”, un piccolo cuore adatto a giovani e donne, ma è la prima volta mondiale per un trapianto di un cuore bionico ad un soggetto già trapiantato, che non poteva ricevere di nuovo un cuore umano. L’intervento è durato 11 ore. Il ragazzo, che con cuore umano godeva di buona salute e conduceva una vita normale, la scorsa estate, gli è stato diagnosticato un linfoma: un caso che nei pazienti reduci da trapianto di cuore può presentarsi come conseguenza dell’assunzione di farmaci immunosoppressori, atti a prevenire il rigetto d’organo. “A questo punto l’unica via percorribile per il ragazzo – ha dichiarato il prof. Gino Gerosa che ha eseguito l’intervento – non potendo subire un nuovo trapianto di cuore umano per la neoplasia in atto, era il cuore artificiale totale per giovani che non era mai stato impiantato prima in Italia”.


Tag:, , , ,