Dopo l’inesorante calo delle vaccinazioni in Italia, le Regioni vogliono correre ai ripari con un Piano di prevenzione vaccinale: se non si è vaccinati non si può frequentare la scuola. La proposta sarà sottoposta al vaglio della Conferenza Stato-Regioni in programma il 20 ottobre e come ogni altra proposta è stata appoggiata da alcuni  come il coordinatore degli assessori regionali  Sergio Venturi: “Non vietiamo l’accesso alla scuola pubblica ma ci poniamo il tema che la frequenza della scuola sia coerente alle vaccinazioni obbligatorie”, mentre è stata ritenuta eccessiva per altri come la capogruppo Pd nella commissione Affari sociali, Donata Lenzi: “E’ importante la massima attenzione sui vaccini, ma è davvero eccessiva l’ipotesi di negare le iscrizioni nelle scuole ai bambini non vaccinati. Il loro diritto all’istruzione va garantito”. Ma l’assessore Venturi ha concluso affermando che: “Il nuovo piano nazionale dei vaccini è non più rinviabile anche a fronte della recrudescenza di diverse malattie infettive”.


Tag:, , , , , , , , ,