Parola d’ordine resta e resterà: PREVENZIONE. Anche quest’anno la campagna di prevenzione firmata LILT (Lega Italiana Lotta Tumori) ha fatto centro e fa sempre parlare di sè, stavolta con l’hagtag #fatelevedere…. al medico si intende, proprio per prevenire ogni tipo di patologia del settore. Ed è proprio con questo messaggio ad altezza seno  e con una propria foto in bianco e nero che il progetto di sensibizzazione LILT ha preso piede. Inoltre, in occasione della Campagna Nastro Rosa della Lilt, attiva per tutto il mese di ottobre e dedicata alla diagnosi precoce del tumore al seno, dal 19 al 25 ottobre l’Istituto Humanitas ospita la mostra fotografica itinerante #FATELEVEDERE. Ma al riguardo Marco Alloisio, responsabile di chirurgia toracica dell’Istituto Humanitas di Rozzano (Milano) fa sola una precisazione che non è da poco:”Le donne sotto i 49 anni sono escluse dai programmi di screening mammografico: in loro l’incidenza del tumore al seno è aumentata del 20%“. “Questo suggerisce la necessità – aggiunge – di selezionare meglio il campione di donne da sottoporre a screening e di includere anche le donne sopra i 40 anni“.


Tag:, , , , , ,