La felicità sarebbe questione di precuneo. Per essere più precisi e chiari, secondo uno studio della Kyoto University pubblicato sulla rivista Scientific Reports più il “precuneo”  è esteso, piccola area del cervello situata grosso modo all’apice della testa, nei lobi parietali, maggiore è la felicità che si prova. Tutto sarebbe, in sintesi, questione di dimensioni. Ora la domanda è come estendere la zona interessata ai meno felici? La risposta è nella meditazione, dice il ricercatore Wataru Sato, dato che numerosi studi hanno dimostrato che un programma di meditazione è in grado di aumentare la materia grigia del precuneo. Gli esperti dello studio comunque restano “cauti” per gli esiti di questo studio: “Per quanto sarebbe riduttivo indicare il precuneo come sede della capacità di sentirsi felici, questa ricerca fa un po’ di luce sui circuiti neurali coinvolti nell’esperienza della felicità”.


Tag:, , , , ,