Non basterà più parlare al telefono col paziente, visitato qualche giorno prima, e farsi riferire i sintomi per prorogare il certificato di malattia. Il medico di base deve visitare comunque il suo assistito. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, che ha condannato un medico di famiglia di Milano con l’accusa di aver compilato un falso [...]