Uno studio finlandese, pubblicato sull’ American Journal of epidemiology, ha dimostrato come in caso di contatto frequente dei bambini con muffe o danni dovuti all’acqua, il rischio di allergia aumenta del 55%.