Guardando in fondo agli occhi dei pazienti con sclerosi multipla si puo’ predire il decorso della malattia e quindi giocare d’anticipo con le terapie per rallentarne il piu’ possibile i danni neurologici. Lo dimostra una ricerca su pazienti con sclerosi multipla condotta da Peter Calabresi della John Hopkins university di Baltimora. L’esame dell’occhio si chiama [...]